mercoledì 24 agosto 2016

L'ATTESA PESA

Gli equilibri che si spezzano sono forse i sottili contorni più difficili che dobbiamo ridefinire per rimettere in piedi la nostra vita quando cadiamo. Penso sì, alle vittime del terremoto di stanotte, e anche ai piccoli grandi o medi dolori che poi attanagliano ognuno di noi.

Senti solo un confuso scrosciare nella testa come di onde che si infrangono sul lato spigoloso di uno scoglio giovane. Siamo così, veniamo modellati dagli eventi. Dai fatti. Dalla nostra storia che smussa come fa il mare con uno scoglio ancor giovane e appuntito deformandone l' acutezza, l' apparente durezza.

Alda Merini diceva: "mi sveglio informa e poi mi deformo attraverso gli altri". Quanto è maledettamente vero tutto ciò. Per quanto possiamo restare fermi e chiusi sulle nostre vedute, siamo il prodotto degli ambienti che frequentiamo, delle persone che amiamo e che odiamo. E siamo il frutto dei nostri dolori che malgrado talvolta ci sembra che non ci servano; racchiudono il segreto di quella forte e possente corazza che si inspessisce anno, dopo anno, dopo anno. Convincersi a crescere. Grazia, mi sono detta, inutile rifiutare di voler guardare il mondo con occhi diversi, se da quel mondo non ti lasci attraversare. Anni fa proclamavo la mia estrema filosofia di pensiero che non si sradicava e adesso metto in dubbio qualsiasi cosa, anche il fatto che per anni ho indossato- che ne so- un lucidalabbra rosa che adesso non amo più. Le cose che abbiamo cambiano, le cose che amiamo pure e noi? Restiamo sempre gli stessi, anche se un po' smussati, più docili e inclini all' adattamento. Ma dentro, dentro di noi pulsa la natura che ci ha portati fin qui. Ad essere uniti, ad essere soli. Ad essere noi.
Grazia B.

2 commenti:

  1. Non siamo mai gli stessi. Tante noi stesse attraversano la nostra vita e a volte fatichiamo a riconoscerle. Ma anche quelle noi stesse così diverse fra loro sono in fondo una piccola parte di noi: unità nel molteplice.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. verissimo annalisa dobbiamo accettarlo <3

      Elimina