mercoledì 1 giugno 2016

UNA CHIAVE DI LETTURA.


Ho cominciato a scrivere su questo blog quasi per caso e adesso non riesco a farne a meno.
L' idea di partenza non mi era tanto chiara, ma poi ogni cosa nasce per caso. Si manifesta da sè. Ho già conosciuto un bel po' di ragazze con la mia stessa passione, con la mia storia: simile.
L' esigenza di potersi esprimere è viscerale. Nasce con l' impossibilità della incomunicabilità. Per quanto possiamo essere forti, ognuno di noi cerca la sua valvola di sfogo e cerca comprensione.

Non  conosco molte persone che hanno le mie stesse passioni. Sono poche, pochissime qui dove vivo io. Forse perchè non sono altro che una provinciale, forse perchè ho la mente complessa, ma difficilmente mi piace qualcuno. Sono diffidente. Diffidente senza motivo. Diffidente a priori. Invece il blog e tutta la cerchia ha davvero rafforzato in me la stima verso il genere umano. Che tante ragazze o ragazzi qui si impegnano per diffondere la cultura o comunque lasciare una traccia di se stesse nel mondo. Sarà perchè mi diverto con poco, come dicono di me le mie sorelle, ma io mi sorprendo ancora delle  eccezioni. E mi emoziono, sì. Traccio un filo trasparente tra me e loro, traccio ponti invisibili con chi nemmeno conosco solo perchè ne apprezzo il lavoro, ne stimo la persona. La sensibilità di sentire continuamente il dolore altrui. L' importanza della chiarezza. Sono tutte caratteristiche che io riscontro in tante ragazze qui che scrivono. Ed è la mia chiave di lettura. Quell' empatia nel sentire le emozioni degli altri ed esaltarle e farle esplodere con le mie che mi fa sentire viva. Perchè per me scrivere è come respirare. Vivere senza la scrittura mi appassirebbe dall' interno. Mi renderebbe vuota.

Se c'è qualcosa che il passato mi ha insegnato è che alla fine restare se stessi è la cosa migliore. Sembrerà banale, ma non lo è.
In questa community, su questo blog io sono me stessa e spero di conoscere ancora tante persone che mi regalino tutte le sensazioni che ho avvertito fin ora.

Ieri ho guardato il film "Alice attraverso lo specchio" e mi ha colpito molto questa frase
"non posso cambiare il passato, ma posso imparare dal passato"

Detto questo, che dire? Fatevi avanti!!!! lasciatemi una frase un pensiero, un traccia qui sotto nei commenti!!!!!

Grazia Barnaba.

Nessun commento:

Posta un commento