mercoledì 16 marzo 2016

Sensibilità.


A me non piace soffocare le persone, amo vederle libere di scegliere di fermarsi a parlarmi oppure no, di offrirmi un caffè oppure di deviare indistintamente. Nelle modalità poi sono la più comprensiva, ignorate, fagocitate parole, insomma accetto tutto. Miss comprensione...Ei fu.
Miss comprensione ha capito che tra il capire e l' amare o il voler bene..non ci sono connessioni.
Oggi per esempio, ho incontrato una persona che sinceramente ha passato del tempo con me, senza ma senza sé, solo perchè aveva voglia di farlo. Avrebbe potuto evitarmi, oppure congedata subito. Invece no. Ho capito di esser fatta per questo tipo di persone, per questo tipo di amiche che nonostante non facciano realmente parte della tua vita ti lasciano una carezza di umanità addosso, una ventata di gioia nella giornata, l' interesse puro e semplice per la tua persona; anima o cuore.
Invece, dalle persone da cui ci aspettiamo di più, compresa la famosa comprensione o l' affetto o l' amore ciò' non accade mai. Ti abbandonano, o ti voltano le spalle solo perchè dici quello che pensi o perchè hai più di loro; o anche perchè hai meno di loro. Diceva Celentano: c'è sempre un motivo!
Le persone possono essere scomode o monotone, pesanti o superficiali, ma se vuoi bene a qualcuno gli vuoi bene e basta! Cosa c' entra il dover capire? Mi dicono: ma sai devi capire perchè c'è questo, c'è quell' altro. Ma che razza di alibi sono questi? Per esperienza personale so bene cosa significa non essere in sé, eppure alle persone che amavo davvero ci sono sempre stata con i fatti e non con le parole.
Pagine di promesse scritte su fogli digitali, ghettizzati nei cestini degli smartphone per poi scomparire nel momento del bisogno, ma del bisogno non materiale, ma emotivo. Bisogno di un abbraccio e di una presenza. Tutti ormai vogliono essere capiti ed esonerati dalle responsabilità, perchè ahimè anche mettersi a voler bene a qualcuno è una responsabilità e ci sono persone che non sono state educate oppure che non hanno maturato ancora bene questo che per voler bene il capire il raziocinio, la comprensione non servono e non c' entrano un cazzo. Il bene è un sentimento: o lo provi oppure no! Cosa devo capire? Che cosa dovrei capire?
Grazia Barnaba

Nessun commento:

Posta un commento