domenica 1 novembre 2015

VORREMMO SPACCARE IL MONDO, MA POI IL MONDO SPACCA NOI.


Dicono che se ti lascia attraversare dalle cose queste mutano per sempre la tua natura interna la tua percezione della realtà, quella che sei.

 Ecco perchè dicono che quando ti succede qualcosa di veramente forte poi avviene un cambiamento di tutta la persona. Peccato che noi partiamo sempre con la volontà di fare tante cose, di spaccare il mondo, ma poi spesso è il mondo che spacca noi.
Questo non ci deve abbattere, anzi. Deve farci sentire pronti a ricominciare sempre con vigore maggiore perchè solo la costanza, l' impegno e l' insistenza ti portano ad raggiungere i traguardi che ti sei prefissato. Gli altri, ad oggi, sono solo una contingenza ahimè.
 Ognuno vive in funzione del proprio egoismo e se è così che vanno le cose preferisco pensare a me stesso perchè :

"l' unico modo di vivere è pensare a se stesso, non c'è altro modo" 

diceva J. Brown. Perseguire la propria felicità ha a che fare con la sfera affettiva, ma raggiungere il successo lavorativo no. E si vede.
Nell' ambito lavorativo persino quello che appare come il più idiota del villaggio cerca di farti le scarpe soprattutto sei sei donna, se hai un cervello e non vi dico poi se non sei nemmeno un cesso con la catena: si scatena la brigata. Un mondo in cui bisogna stare sempre all' erta questo mondo adulto in cui fare le scarpe al prossimo è il modo di spiccare tra gli altri.
Ma sapersi distinguere non ha nulla a che vedere con la furbizia perchè la furbizia non è intellettuale, non è artistica e non è creativa.
La furbizia è l' arma dei cretini, diceva il mio professore di Diritto al Liceo, grande saggio uomo che scoraggiava i comportamenti disonesti secondo una codificazione morale che ad oggi non esiste più e proprio esiste da anni e anni ormai.
Io mi ci trovo bene in questo mondo adulto bastardo, che mano a mano che cresco divento sempre più stronza, ma va bene anche così pensa quanti altri schiocchi bambini come me hanno adottato tale gavetta per aumentare la propria stronzaggine e avere successo.
Certo, perchè pare che serva questo oggi per avere un po' di successo, un po' (tanto) di fortuna, un pizzico di competenze e la mala capacità in non farsi mai scrupoli. 

Sono sconcertata da cotanta concorrenza in un mondo in cui 3 persone su 5 sono laureate, ma non sono figlie di papà.
Sarà interessante avventurarsi in un mondo senza futuro perchè sarà un mondo tutto da reinventare a modo nostro.
Grazia Barnaba

Nessun commento:

Posta un commento